monica nanetti

Il ruolo del Dirigente Scolastico ai sensi dell’attuale normativa (art. 25 D.Lgl. 165/2001).

Il dirigente scolastico assicura la gestione unitaria dell’istituzione, ne ha la legale rappresentanza, è responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e dei risultati del servizio. Nel rispetto delle competenze degli organi collegiali scolastici, spettano al dirigente scolastico autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane. In particolare, il dirigente scolastico, organizza l’attività scolastica secondo criteri di efficienza e di efficacia formative ed è titolare delle relazioni sindacali.

Nell’esercizio delle competenze, il dirigente scolastico promuove gli interventi per assicurare la qualità dei processi formativi e la collaborazione delle risorse culturali, professionali, sociali ed economiche del territorio, per l’esercizio della libertà di insegnamento, intesa anche come libertà di ricerca e innovazione metodologica e didattica, per l’esercizio della libertà di scelta educativa delle famiglie e per l’attuazione del diritto all’apprendimento da parte degli alunni.

Nell’ambito delle funzioni attribuite alle istituzioni scolastiche, spetta al dirigente l’adozione dei provvedimenti di gestione delle risorse e del personale.

Nello svolgimento delle proprie funzioni organizzative e amministrative il dirigente può avvalersi di docenti da lui individuati, ai quali possono essere delegati specifici compiti, ed è coadiuvato dal responsabile amministrativo, che sovrintende, con autonomia operativa, nell’ambito delle direttive di massima impartite e degli obiettivi assegnati, ai servizi amministrativi ed ai servizi generali dell’istituzione scolastica, coordinando il relativo personale.”

  • Il Dirigente Scolastico è il rappresentante legale delle Istituzioni scolastiche;
  • E’ responsabile per l’organizzazione, la gestione e la rendicontazione dell’ Istituzione scolastica
  • E’ responsabile, come datore di lavoro, del  Sistema di prevenzione e protezione  delle Istituzioni scolastiche  e di quanto attiene la sicurezza degli edifici scolastici, della gestione di un corretto rapporto interistituzionale finalizzato alla sicurezza (EELL, territorio etc..); (D.lgs n.81/2008 e successive integrazioni);
  • E’ rappresentante della Parte Pubblica, ovvero lo Stato, nel tavolo di contrattazione sindacale;
  • E’ responsabile, nella contrattazione, per quanto riguarda le materie dell’informazione preventiva e successiva, per la regolare applicazione del contratto e per la redazione della relazione pubblica di accompagnamento dello stesso contratto integrativo;
  • E’ responsabile per tutte le procedure della privacy lgs n. 196/2003;  
  • E’ responsabile delle procedure di indizione e svolgimento dei  bandi di gara finalizzati all’erogazione dei servizi;
  • E’ sottoscrittore di contratti di lavoro, nonché  di tutti i contratti  che regolano la vita scolastica;
  • E’ responsabile per la gestione dei TFR, dei pensionamenti, delle ricostruzioni di carriera del personale, delle graduatorie docenti e alunni e dei contenziosi;
  • E’il datore di lavoro  nell’applicazione dei regolamenti disciplinari docenti e ATA e  per l’applicazione delle sanzioni ai dipendenti fino a  dieci giorni di sospensione dall’attività lavorativa;
  • E’ nominato dall’Amministrazione, spesso in sua vece, in qualità di  difensore del MIUR in contenziosi amministrativi e civili;
  • E’ responsabile per la redazione del Programma annuale, dei risultati perseguiti mediante questo e della regolarità amministrativa e finanziaria da sottoporre ai revisori dei conti mediante dettagliate relazioni di accompagnamento sia del Programma annuale che del Conto consuntivo
  • E’ il responsabile dell’applicazione delle norme sulla trasparenza, l’anticorruzione, la semplificazione, la dematerializzazione  con annessa realizzazione a norma dei siti scolastici (gov.it);
  • E’ responsabile per il buon andamento degli OO.CC. sia in qualità di Presidenti e coordinatori del  Collegio docenti  e della Giunta esecutiva che come garanti della sollecita e corretta regolarità nell’applicazione delle delibere dei Consigli d’Istituto;
  • E’responsabile del PAI (Piano annuale di Inclusione), dell’integrazione degli alunni con disabilità, della gestione dei casi di alunni con Bisogni Educativi  Speciali;
  • E’ responsabile in merito all’esecuzione degli opportuni interventi programmati dal GLI e dei GLH Operativi e ai rapporti con le ASL, le cooperative degli assistenti igienico-sanitari, educativi e tecnici;
  • E’ il Presidente dei consigli di classe,  nella fase degli scrutini quadrimestrali e finali;
  • E’ il Presidente del Comitato di valutazione del servizio dei docenti e Referente per il Gruppo di lavoro sull’Inclusione;
  • E’ responsabile del sistema di valutazione e autovalutazione  (prove Invalsi, questionari scuola, RAV) e dei risultati complessivi raggiunti in riferimento agli obiettivi  previsti nel piano dell’offerta formativa da rendicontare all’utenza;
  • E’ il curatore dei rapporti con  gli Enti istituzionali esterni e rappresentante legale  dell’Istituzione scolastica nelle reti territoriali orizzontali e verticali;